Finestre e porte blindate: quanto contano i serramenti per la sicurezza della tua casa

Se pensate che montare porte blindate nelle vostre case di Firenze basti a difendervi da tutte le possibili effrazioni, vi dobbiamo dare una notizia poco piacevole: in Italia l’80% delle violazioni di domicilio avviene attraverso un passaggio dalla finestra.

Certo, questo, almeno in parte, è dovuto alla ormai larga diffusione delle porte blindate. Sebbene siano un ostacolo alla violazione di domicilio, perché in grado di resistere per un bel lasso di tempo agli strumenti dei ladri, non sono sufficienti. Per questo, se temete delle intrusioni, è bene che valutiate l’istallazione di finestre e persiane blindate.

È un consiglio particolarmente utile a chi ha una casa ai piani bassi, con finestre poste in angoli bui o che danno su strade particolarmente frequentate e rumorose. Gli infissi rinforzati non sono indistruttibili, ma oppongono una resistenza tale che è più facile prevenire l’intrusione. Se avete dubbi su come orientarvi in fatto di sicurezza, sappiate che esiste una scala europea per misurare la sicurezza dei serramenti.

Per degli infissi a Firenze adatti a proteggere la vostra famiglia vi basta una classe di sicurezza 2. In termini comprensibili, significa che sono in grado di resistere sotto i ferri dei delinquenti per almeno 15 minuti, il tempo sufficiente per chiamare i soccorsi o reagire efficacemente all’effrazione.

Insomma, se volete una casa sicura, non investite tutto sulla porta, pensate anche a tutti gli altri serramenti, in particolare a quelli più dispettosi per i ladri. Se cercate i professionisti della vendita di infissi a Firenze rivolgetevi a noi: Stenfis è il posto giusto per farsi servire.

Finestre e porte blindate: quanto contano i serramenti per la sicurezza della tua casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *