Infissi in ferro: vantaggi e svantaggi

La scelta degli infissi in ferro per le nostre abitazioni è spesso dettata dall’esigenza di garantirsi chiusure esterne realizzate con un materiale che ci faccia sentire più sicuri rispetto al rischio di forzature e effrazioni. Ma scegliere gli infissi giusti richiede molta attenzione, si tratta infatti di una componente molto importante della nostra abitazione, perché contribuisce a mantenere il giusto microclima, e incide notevolmente anche sul design della casa. 

Pregi e difetti degli infissi in ferro 

Tra i pregi degli infissi in ferro vanno annoverati sicuramente la robustezza e la resistenza che caratterizzano questo materiale. Per questo tipo di infisso i costi sono meno gravosi, garantiscono una alta resistenza alla deformazione e una minor necessità di manutenzione. 

D’altra parte, però, tra i difetti vanno citati il fatto di essere meno isolanti termicamente, e l’aspetto estetico, meno piacevole, che non è da sottovalutare. Inoltre, qualora non siano trattati in modo specifico, possono andare incontro al fenomeno della corrosione. Se l’infisso è posizionato, infatti, verso l’esterno della facciata di un edificio, senza una adeguata protezione, alla lunga potrà verificarsi un deterioramento delle parti ferrose.   

Come scegliere gli infissi giusti? 

Prima di fare la nostra scelta, è importante avere ben chiare quelle che sono le nostre esigenze, e sulla base di queste scegliere gli infissi che più si adattano a ciò di cui abbiamo bisogno. Sia dal punto di vista della funzionalità che dello stile. Ad esempio, degli infissi in ferro sarebbero più indicati per una casa dallo stile contemporaneo rispetto a quello classico. Occorre dunque valutare il tutto con molta attenzione per ridurre al minimo il rischio di sbagliare la scelta. 

Infissi in ferro: vantaggi e svantaggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *